lunedì 18 novembre 2013

PANE DI KAMUT E FARRO







Ingredienti:
200  gr. di pasta madre rinfrescata il giorno stesso
400 gr. farina kamut
200 gr. di farina di farro
360 gr. acqua tiepida (io uso rubinetto)
1 tazzina da caffè di olio evo
1 cucchiaio raso sale fine
1 cucchiaino miele
Esescuzione:
Il pane lo si può  impastare sia a mano che con robot od con la impastatrice.

 L'impasto deve essere lavorato molto, quindi se si dispone di una  impastatrice o di una planetaria il risultato finale sarà migliore.  
 Io ho utilizzato  la funzione impasto più lievitazione, e  poi ho lasciato l'impasto  dentro per altre 3-4 ore  fino al raddoppio dell’impasto.
Io consiglio di usare uno stampo per pane in cassetta perché così lieviterà meglio .

Fare sciogliere la pasta  madre con l'acqua ed il  miele,  poi aggiungere  la farina poco alla volta e per ultimo l’olio.

 L'impasto deve diventare elastico e non appiccicoso, dopo aver impastato bene (che sia liscio) aggiungere  il sale  e continuare ad impastare affinché il sale non si sarà sciolto.

Se impasterete  a mano mettere il panetto ottenuto,   in uno stampo rettangolare con bordi alti e riporre nel forno appena tiepido coperto con un burazzo umido per almeno 3-4 ore fino al raddoppio.

Esempio: impastare al mattino, attendere fin verso l'ora di pranzo, a questo punto dovrebbe essere lievitato.

Io cuocio il pane con la macchina per il pane per circa 120 minuti, non  conosco esattamente la  temperatura che  viene utilizzata, ma penso sia superiore a 200 gradi.
Se cuocete nel forno farlo scaldare bene poi infornare, ricordandosi di mettere nel forno una ciotolina di vetro con un po' di acqua.

 Occorre sapere che il pane fatto con la pasta madre apparirà più dorato rispetto ad un pane normale perché  la pasta madre   rende più dorato l'aspetto.

Per capire sei  il pane è cotto ,  bussare  la pagnotta, se il suono sarà tipo "a  vuoto", potete sfornare.

Affettando la pagnotta si possono  vedere   le bolle d'aria, se  sono  ben distribuite all'interno, significa che c'è stata una buona lievitazione.

 Il pane si conserva diversi giorni, se lo si mette in un porta pane oppure  in un sacchetto di carta, poi in uno  di plastica,

è possibile anche affettarlo e metterlo in freezer.

Il gusto del pane fatto con pasta madre è diverso dal solito pane,  la digeribilità ed il contenuto di enzimi lo rende unico nel suo genere.


Nessun commento: