giovedì 14 novembre 2013

COME FARE UNA CARTELLA PORTA DOCUMENTI



Francobolli  . . . hanno sempre attratto la mia attenzione: piccoli pezzetti di carta tutti colorati.
Ricordo che alle medie (1977) partecipai ad un concorso indetto dalle Poste Italiane XX Giornata del francobollo, per la realizzazione di un disegno che rappresentasse l’Europa Unita.

Il vincitore del concorso (non fui io) avrebbe visto trasformare il proprio disegno in un francobollo, io dipinsi una grossa quercia che con le sue radici reggeva il mondo (l’emisfero in cui si vedeva l’Europa.)

 Vinsi ugualmente un premio,  un album di francobolli da collezione,  che tutt'ora conservo.
A distanza di tempo ho cercato su internet traccia di quel concorso , ma forse trascorso troppo tempo.

Torniamo all’oggetto di questo Post . 



Iniziai da prima a collezionare francobolli negli album  . . . poi abbandonato questo metodo di conservazione ho iniziato a  rioporre  in una scatola, tutti quelli  che trovavo.

 Staccavo  i francobolli 
dalla busta,  con il vapore, poi li facevo asciugare fra due fogli di carta assorbente. 

Diversi anni dopo,  desideravo avere una cartella porta disegni (acquerelli, tempere  carboncino  etc.) che fosse originale,  quindi gli ho attaccati tutti ad una vecchia cartella che avevo in casa.

Attaccati tutti li ho fissati con spray trasparente .


Tanta pazienza... tanto tempo...  tanti francobolli.

Anche oggi ,se mi capita fra le mani un bel francobollo, non riesco a resistere e lo stacco.



Nessun commento: