venerdì 1 novembre 2013

BAROLO CHINATO E CIOCCOLATO







CARTOLINA AD ACQUERELLO
Acquerello offerto ai partecipanti della  degustazione CIOCCOLATO e BAROLO CHINATO svoltosi a Carpi (Mo)  in Piazzale Re Astolfo, organizzato da "il mondo del gusto"
Domenica 28 Marzo 2010  


Chi ama il cioccolato non puo'ignorare l'esistenza di questo profumato vino.
da Wikypedia
Il Barolo chinato è un vino aromatizzato, prodotto per aggiunta al Barolo DOCG di zucchero ed alcol etilico nel quale precedentemente sono state poste in lenta macerazione a temperatura ambiente diverse spezie (anticamente chiamate droghe), tra cui la corteccia di China calisaia, radice di rabarbaro e di genziana, e seme di cardamomo, onde estrarne le componenti aromatiche. All'aromatizzazione segue un affinamento in botte di circa un anno.
Nasce nella zona di produzione del Barolo, a Serralunga d'Alba, in Piemonte, alla fine dell'800, per opera del farmacista Giuseppe Cappellano e poi sviluppato e promosso da altri produttori fra cui Giulio Cocchi di Asti a partire dal 1891. Nella tradizione veniva utilizzato come antidoto per i piccoli malanni da raffreddamento (caldo come vin brulè) e come digestivo.
Per la gradazione alcolica tra i 16 e i 17 gradi, il contenuto aromatico ed il gusto dolce-amaro oggi viene usato come elegante fine pasto e come vino da meditazione (in alternativa al Porto, al Marsala vergine o ai vini liquorosi in genere).LLa sua persistenza aromatica si abbina ottimamente con il cioccolato amaro

sua persistenza aromatica si abbina
ottimamente con il cioccolato amaro.

altro abbinamento ......Sangue Morlacco

Non e' una brutta cosa..... anzi un'altro nettare prodotto da una famosa azienda Luxardo che affonda le sue radici nella Dalmazia e che in seguito ai conflitti, si traferi' in Italia.

.....dal sito dell’Azienda 
  ISangue Morlacco è la seconda specialità della Luxardo prodotta fin dal 1840 circa: si tratta di un liquore di marasche che costituisce una varietà del cherry brandy, ottenuto appunto dalle ciliegie marasche. Dalla lavorazione delle marasche si ottiene un succo che ha tenore alcolico, a seconda del grado brix del raccolto attorno agli 8/10°. L'invecchiamento previsto dal capitolato di produzione del Sangue Morlacco è di 2 anni in tini di rovere, con accurati rimontaggi e rotazioni della cantina. Il cherry brandy Luxardo venne ribattezzato con il curioso nome di "Sangue Morlacco" dal poeta Gabriele D'Annunzio nel 1919 in occasione dell'impresa di Fiume, a causa del suo colore rosso cupo (per inciso, il nome "Morlacco" deriva da quello di un'orgogliosa popolazione dell'entroterra dalmata). Il sapore corposo e l'aroma inebriante rendono il Sangue Morlacco particolarmente adatto all'abbinamento con il cioccolato. 

Nessun commento:

Posta un commento

Your comment....