giovedì 26 giugno 2014

MARINAIO DI LATTA

Il marinaio dell’angolo del capitano



A quanti di voi sara’ capitato di avere fra le mani una latta vuota.. . . .io ne ho conservate alcune di varie dimensioni e finalmente e’ giunto il momento di realizzare un manufatto. Ispirata da una vacanza al mare, dove in uno stabilimento balneare vidi diversi soggetti a tema nautico appesi, ho pensato di provare a realizzarne uno.
Materiale occorrente:
una latta vuota grande (quelle da olio di 5 litri)
guanti pesanti

forbici da latta
apriscatole
martello
colori acrilici
pennarello indelebile
pennelli punta fine
spray trasparente fissativo
cm. 50 catenella acciaio
punteruolo per buchi
Esecuzione:
Con apriscatole togliere i due fondi della latta. Con le forbici aprila, e con un martello appiattirla leggermente. Pulire da ogni traccia di olio o sporco. Con un pennarello disegnare la sagoma di cio che si vuole realizzare. Oppure se si dispone di una fotografia, la si puo’ stampare ed ingrandire fino alla misura desiderata.. Poi fissare con scotch il foglio alla latta e procedere al ricalco.
Tagliati i bordi iniziare a colorare il soggetto con i pennelli .
A disegno ultimato lasciare asciugare e fare due buchi per appenderlo.
Finire poi il lavoro con spray trasparente per evitare che arrugginisca.
Io l’ho appeso nell’angolo del capitano, una zona del mio giardino dove tutto ricorda il mare.
Ho realizzato anche una “indicazione” in legno recuperato dal mare. Se vi interessa leggete il post “angolo del capitano .

martedì 24 giugno 2014

CASSETTE DA FRUTTA RICICLATE






Altro scorcio dell’angolo del capitano, dove gli uomini . . . . si rilassano, fumano il sigaro e si raccontano storie di mare e non solo.
Semplici cassette di legno che gentilmente mi ha regalato il mio fruttivendolo di fiducia, che grazie ad un tocco di colore sono diventate dei raccoglitori per legni raccolti in spiaggia.



Colore acrilico a vs. scelta ed ecco fatto, semplice a basso costo adatto all’uso che desiderate

lunedì 23 giugno 2014

VISIONI MARINE



Dal buco del salvagente del marinaio di latta si intravedono le cassette blu navy piene di legni del mare


Altro scorcio dell’angolo del capitano, dove gli uomini . . . . si rilassano, fumano il sigaro e si raccontano storie di mare e non solo.

domenica 22 giugno 2014

ANGOLO DEL CAPITANO



All'"angolo del capitano"
dove gli uomini . . . . si rilassano, fumano il sigaro e si raccontano storie di mare e non solo, mancava l'indicazione per raggiungerlo .

Detto fatto , e mentre si usa il colore per un altro progetto ecco l’idea.

Si cerca un legno che abbia una forma di pesce lo si colora di bianco , qualche onda , e la scritta che preferite.

lunedì 16 giugno 2014

BURRACO SEGNAPUNTI E SEGNAPOSTI



 Segna tavolo realizzato con supporto in sugheri legati con filo di rafia, su base di cartone riciclato, ricoperto di juta color rosso amaranto.




Il tableau e' stato realizzato su base legno rivestita in tela di lino. Ad essa applicate forme di juta di colore rosso amaranto e  cartoncino per acquarello.

Il bordo realizzato con timbri di patata a forma di simboli delle carte.




Anno 2010

venerdì 13 giugno 2014

PORTA GIOIE CON CASSETTE DA FRUTTA







E’ da tempo che ho la passione per le cassette di legno per frutta. Tempo fa ne ho raccolto alcune di piccole dimensioni perche’ mi piacevano poi le ho conservate,
Siccome, come molte donne dispongo di molti amuleti, bigiotteria etc., e non ho mai spazio a sufficienza per riporli nello stesso posto ho avuto l’spirazione di creare un porta gioie ampio e che all’occorrenza potesse diventare anche un porta oggetti.





Materiale necessario:
2 cassettine di piccole dimensioni (quelle utilizzate per i funghi freschi
Colore acrilico
Pennello
2 cerniere in acciaio inox
Viti
Cacciavite
Feltrini quadrati

Esecuzione:
Scegliete un colore che vi piace o che si abbina alla vostra camera. Io ho scelto lo stesso colore della parete dietro al letto. Colorare le cassette e lasciarle asciugare. Con un cacciavite fissate le cerniere avendo cura di attaccarle con il tondino sulla parte interna.
Le cerniere vi serviranno a tenere ferme le due cassette e ad aprirle all’occorrenza,
A me e’ piaciuta molto questa idea, semplice ed originale.


martedì 3 giugno 2014

LAVAGNETTA DA GIARDINO

Anche il giardino vuole diventare bello ed originale……



Procurarsi del legno multistrato e tagliare pezzi  di cm.10 per cm 18 per la lavagnetta e pezzi di cm. 4 per cm. 30 per il sostegno.
Attaccare il sostegno alla lavagnetta con due chiodi.
Dipingere con fondo gesso o cementite tutte le lavagnette e lasciare asciugare.
Con colore acrilico dipingere ogni lavagnetta di un colore diverso a piacere.
Non occorre comprare tanti colori, ma solamente i colori primari
(giallo- rosso - bianco - nero  blu ) tutti gli altri li ricaverete mescolandoli.





Il nome della pianta lo si puo’ scrivere o con il pennello, oppure con un lampostil indelebile.

lunedì 2 giugno 2014

CERCHIETTO PRIMAVERA




Ho utilizzato dei fiori finti per decorare un abito da bambina....belli questi fiori !
Poi ho avuto l’idea . . . . .attaccarli ad un cerchietto da capelli.
Cerchietto Primavera


Materiale occorrente:
1 cerchietto di plastica abbastanza largo
colla a caldo
fiori finiti di vari colori
forbici







Esecuzione:
Sfilare i fiori dagli steli e tagliare a zero il porta corolla in plastica, tenendo ben fermi i petali.
Predisporre una sequenza di colori,  poi partendo dal centro del cerchietto iniziare ad incollare i fiori tenendoli leggermente sovrapposti fa di loro.
Semplice esecuzione,  effetto assicurato.
By Cloodreams

TENDE CON SACCO DI JUTA





Volevo realizzare delle tende particolari.
Sarebbe stato troppo semplice acquistare del tessuto e confezionarle......
Ho trovato in garage dalla mia mamma una scatola piena di vecchi sacchi di juta.   Ma vecchi....vecchi forse avranno piu' di 50 anni.
Ho scelto quelli che avevano delle scritte che mi piacevano e prima di tutto li ho lavati.
Poi ho scucito le cuciture in modo da avere un unico pezzi di juta.
Ho preso le misure ed ho tagliato le tende aggiungendo cm. 2 per il bordo.
Con ago e filo (passetto e filo di juta ricavato nello scucire i sacchi) ed ho fatto un orlo sui tre lati.
Ho utilizzato poi un  sacco che non usavo per fare diversi gomitoli di filo di juta ( ho diviso la trama dall'ordito) ed annodato i pezzi in modo da ottenere un lungo filo.  Ho acquistato in merceria delle anelle di plastica di diametro cm.2 e mi sono procurata un filo resistente di plastica che ho fissato con delle anelle al barbecue.
Con uncinetto grosso ed il filo ho fatto al lato alto della tenda un primo giro all'uncinetto a punto basso. 
Il secondo giro a punto alto ed ad una distanza, l' uno dall'altro di circa 10 cm, ho fatto dei passetti (circa 20 punti di catenella ed altrettanti di punto basso nel secondo giro).
Terminata la tenda in tutta la sua lunghezza, ho infilato l'anellina al passetto e con ago e filo l'ho fissato ripiegandolo 
La tenda l’ho fissata con un cordoncino rigido di plastica direttamente nel muro con un tassello ad occhiello.