martedì 21 gennaio 2014

COME REALIZZARE PARASPIFFERI CON MATERIALE DI RECUPERO




Con l’arrivo dell’inverno,  iniziamo ad avvertire la presenza di spifferi.
In questo post vi suggeriro ‘ come realizzare dei para-spifferi utilizzando materiale di recupero.
Anni fa un mio conoscente mi regalo due scatoloni di campionature di tessuti da divani, tende, tovaglie. Splendidi tessuti di vari tipi e fantasie. Ovviamente li ho gelosamente conservati in attesa di un loro utilizzo, ed e’ arrivato.
Per riempire i para-spifferi ho utilizzato vari indumenti smessi  o logori che ho provveduto a tagliare a piccoli pezzi. Quindi se desiderate cucirvi dei para-spifferi non buttate  nulla che sia di stoffa o di maglia.
Materiale occorrente:
scampoli di tessuto o campionature
indumenti o abiti smessi
forbici
macchina da cucire
ago e efilo
riga lunga e gesso
spillini
Esecuzine:
Per prima cosa occorre assemblare i vari pezzi di stoffa fino a realizzare un rettangolo che abbia il  lato lungo della misura che vi occorre.
Posizionateli su un tavolo in modo da abbinare i vari colori tra di loro. Con gli spillini unirli fra di loro poi cucire con punto lineare fra di loro.
Il rettangolo dovra’ avere unaìaltezza di circa cm 40.
Doppiate il tessuto con il lato dritto all’interno e cucite un lato corto ed un lato lungo.
Scaravoltate  il tubo cosi’ ottenuto.
Tagliate a pezzi vecchi calzini, maglioni,  strofinacci etc ed infilateli poco alla volta senza pressare troppo all’interno del para-spifferi.

Qunado sara’ pieno cucite a mano il fondo ripiegando leggermente all’interno entrambi i bordi. In questo modo rimarra’ pulita la cucitura.


Nessun commento:

Posta un commento

Your comment....