sabato 18 gennaio 2014

PESTO ALLA "GENOVESE"





In questi giorni, ho raccolto il basilico che ho seminato questa primavera.
Ho anche trovato una coccinella che vagava sulle foglie, e subito ne ho approffittato e l'ho fotografata.
Durante tutta l’ estate l’ho utilizzato le due profumatissime foglie e , siccome ormai il freddo e’ alle porte, ho raccolto le ultime foglie per preparare il mio pesto alla “genovese”.

Il vero pesto dovrebbe essere pestato nel mortaio, ma io non l’ho, quindi utilizzo un semplicissimo robot da cucina.
Ingredienti:
100 gr di foglie di basilico (io ho utilizzato anche i fiori)
30 gr di pecorino sardo stagionato
 6 noci

50 gr di pinoli
30 gr parmigiano reggiano stagionato
Mezzo bicchiere (tipo nutella) di olio evo (extra vergine d’oliva)
Mezzo cucchiaino di sale fine di Cervia
2 cubetti di ghiaccio
1 contenitore di plastica per fare il ghiaccio

Esecuzione:
Lavare ed asciugare bene il basilico.
In un robot  da cucina frullare olio, pinoli, parmigiano, noci sgusciate, pecorino, sale, ghiaccio.
Il ghiaccio serve ad evitare che la crema ottenuta si scaldi e che a contatto con il basilico lo “alteri”.
Ottenuta la crema, aggiungere il basilico e frullare. Io lascio che il composto non sia troppo fine in quanto preferisco avere un po’ di crocccantezza al palato.
Trasferire il composto nel contenitore per fare i cubetti di ghiaccio, chiudere e riporre immediatamente in freezer.
Il giorno successivo , togliere i cubetti formati, e metterli in un sacchetto idoneo al feezer.
Con la quantita’ indicata si ottengono due contenitori (come in foto) piu’ una tazzina da caffe’.
Un cubetto sara’ sufficiente per 1 piatto di pasta.

Nessun commento:

Posta un commento

Your comment....