lunedì 14 ottobre 2013

POMODORI PELATI




Durante tutta l’estate, ed in questo periodo, prosegue il lavoro della "formica che prepara le provviste per l’inverno".

In questo periodo, la pianta del pomodoro,  e’ ancora carica di “frutti” ,ma faticano a maturare .

 Appena iniziano a cambiare di colore, io li raccolgo, e li tengo in casa al caldo in un cesto.
In questo modo matureranno ed il mio lavoro potrà proseguire ancora per un po’ di tempo.






Materiale occorrente :
pomodori maturi di qualsiasi qualità
tegame alto e capiente
acqua rubinetto
vasetti con chiusura ermetica
colino e mestolo forato
Esecuzione:
Lavare bene i pomodori.
Portare ad ad ebollizione un tegame con 1 litro di acqua. Quando questa bollirà versare i pomodori, poco alla volta, ovvero circa una tazza da colazione.
Non appena l’acqua sara’ tornata a bollire, attendere 2 minuti, poi con il mestolo forato toglierli e metterli in un colino. Procedere in questo modo per tutti i pomodori che avete.
Attendere che si siano raffreddati.
Preparare i vasetti (dovranno essere puliti ed asciutti).


Pelare tutti i pomodori e metterli nei vasetti. Questi dovranno essere pieni fino a circa 2 cm dal bordo.


Pulire con un pezzo di carta il bordo del vasetto e chiudere bene.


Preparare un tegame capiente ed alto ( i vasetti dovranno essere completamente sommersi e l’acqua dovrà ricoprirli per almeno 3 cm) inserire i vasetti e portare ad ebollizione.


Tempo di bollitura non meno di 30 minuti.
Lasciare raffreddare  i vasetti direttamente nel tegame, ed il giorno dopo riporli nella dispensa.

In questo modo avrete ottenuto dei “PELATI” genuini che vi dureranno fino alla prossima stagione.

Nessun commento: