martedì 17 marzo 2020

CE LA FAREMO


Non avevo ancora scritto nulla su ciò che sta accadendo al mondo intero e non voglio neppure citarlo.
La paura è tanta, contro un nemico "invisibile", ma che c'e'. 
Una delle  cose a mio parere più brutta, di questo momento storico, è la paura che si prova verso tutti, tutti possono essere nemici e questo non mi piace e mi rattrista.
Io,  che saluto e sorrido alle persone in ascensore, che se posso faccio passate tutti i pedoni che attraversano la strada, non riesco ad accettare che in me sia nato un sentimento che non mi è mai appartenuto.
Allora mi viene voglia di telefonare ad amici che da  tempo non sentivo, di sentire la voce, di chiacchierare dalla finestra con i miei vicini di casa, di gioire nel vedere che le rose hanno le gemme e che  tutta la natura intorno a noi, nonostante tutto, sta risvegliandosi.
E così tra momenti tristi e momenti felici aspetto la sera e penso: un'altro giorno e' passato.

Oggi mi sono ricordata di una foto che feci alcuni anni fa ad una splendida scalinata che mi aveva colpito.  Il fatto che alla fine della scalinata  ci sia un santuario (Oropa) può essere da ognuno di noi interpretato a proprio piacimento, al posto del santuario mettete virtualmente ciò in cui credete o ciò che rappresenta per voi un sogno.

Ricordo questa scalinata, ripida ed impegnativa, ma alla fine il panorama che offriva e la meta a cui si arrivava mi avevano fatto apprezzare lo sforzo. 
Ora, metaforicamente, rappresenta ciò che ognuno di noi quotidianamente è impegnato a fare: una  lunga salita, lenta, lentissima, faticosa e piena di sofferenza, ma voglio credere che alla fine ci sarà un mondo nuovo, voglio crederci davvero.
In bocca la lupo... ce la faremo !

giovedì 12 marzo 2020

UN CONSIGLIO AL GIORNO 11 MARZO 2020



Un suggerimento al giorno.
11 marzo 2020
Facciamo un dolce, usiamo le mani per cucinare. 

Oggi ho riletto un libro di vita e di cucina, che mi piace sempre tanto.
Insieme a nostra figlia abbiamo fatto il banana bread.
Il risultato: brutto ma buono.




Quando abbiamo incontrato Alice Agnelli, l'autrice di questo libro, fu un momento emozionante.





Oggi, rileggendo la dedica che fece a nostra figlia, ho pensato che vorrei dedicarla a tutti noi.
Voglio che la leggiate e che ci crediate davvero !



UN CONSIGLIO AL GIORNO 10 MARZO 2020


Questa etichetta si chiama "momenti di vita quotidiana", tutti sappiamo che in questo momento la nostra vita quotidiana non è più così per molti.
I nostri figli nipoti, figli di amici sono a casa da ormai tanti giorni.
Mi posso considerare una "fortunata" perché ho la possibilità di stare a casa quindi di cercare il meglio da questo brutto momento storico.

Da sempre sono una sostenitrice che il lavoro manuale aiuta a distrarsi, a non pensare, insomma ci fa bene, quindi mai come in questo momento dovremmo ricordarcelo.
E' per questo motivo che da ieri ho deciso di dare anch'io un piccolo aiuto a chi lo vorrà.
I miei workshop sono ovviamente tutti sospesi, mi piacerebbe provare a realizzare on line qualcosa di gratuito per i bambini che sono a casa, non sono sicura ci sto riflettendo.

A parte questa idea, ho pensato  di scrivere tutti i giorni un post dove vi racconto di una attività' che farò.