giovedì 20 dicembre 2018

GIARDINO D'INVERNO




E' Dicembre, ma la splendida giornata mi spinge a stare un pò in giardino al sole.
Dieci minuti, non di più, giusto per ricaricare le pile.  

Queste belle giornate mi ricordano bei momenti, quando aspettavo l'arrivo della nostra bambina e trascorrevo tanti pomeriggi sdraiata al sole in pieno inverno, si stava bene, ascoltavo gli uccellini e mi rilassavo in attesa del lieto evento. 

Forse vi ho già scritto altre volte di momenti simili, lo so che durante il giorno siamo spesso occupati al lavoro o non abbiamo tempo per queste piccole pause, ma vi posso assicurare che fanno bene al cuore ed all'anima .
 

giovedì 6 dicembre 2018

SCATTI INASPETTATI






Durante una passeggiata in un parco vicino a casa mia, mentre mi guadavo intorno, ho notato su un albero di gelso questa magica creatura: penso fosse un fungo.
Le protuberanze interne erano brillanti, trasparenti, sembravano uova di caviale, il colore giallo ocra spiccava sul tronco.

Sarà l'avvento della tecnologia, sarà il fatto che non esistono più i tempi di attesa dello sviluppo, quindi oggi molte più persone si sono avvicinate alla fotografia.

La passione  per la fotografia mi appartiene  già da tanti anni, ogni tanto l'abbandono per poi riprenderla in altri momenti.

Fotografare con una macchina fotografica dà molte più soddisfazioni rispetto ad un telefono, nonostante esistano diverse app. che facilitino la modifica ed il miglioramento del risultato.

In casa dispongo di diverse reflex ancora a rullino, dei pezzi importanti,  ormai forse da collezione, ma la macchina che normalmente uso è una Fuji X10,  acquistata alcuni anni fa, una piccola macchina fotografica dallo stile vintage e sobrio.

Fuji X 10 è una  fotocamera digitale 12 MP, Sensore CMOS EXR 2/3 Pollici, Zoom 4x 28-112 mm, f/2.0-2.8, Stabilizzatore Ottico, con cui si possono fare delle belle fotografie.




Il rosso di questa panchina spicca tra i tronchi grigi.

Camminando, spesso mi succede che sono attratta da qualche immagine, è come se vedessi davanti a me un quadro, un'immagine che assolutamente devo fissare, e spesso questa immagine diventa oggetto di schizzi o di quadri.